Saluto del Presidente

 

Eccoci giunti alla 20° Military Cross Internazionale. Un’edizione che per il sottoscritto segnerà un passaggio tra passato e futuro, passaggio già vissuto in prima persona dopo la gloriosa Staffetta del Gesero. Negli ultimi 19 anni abbiamo affrontato e vinto tante sfide, che sono raffigurate in parte sull’opuscolo di quest’anno. Abbiamo saputo adattarci ai tempi, proponendo con coraggio una competizione moderna, snella e appassionante, che ha saputo portare nella capitale diverse squadre provenienti da tutta l’Europa e anche sportivi di alto livello. Non solo istituzionali ma anche sportive e pure femminili. L’ottima collaborazione sviluppata e costantemente migliorata con molti organi sia cantonali che comunali e privati, ci permette di guardare in modo positivo verso il futuro. Un grazie particolare va ai nostri numerosi volontari e agli sponsor che ci consentono ogni anno di garantire lo svolgimento della manifestazione e di raccogliere i fondi necessari al suo finanziamento. Sono particolarmente felice di poter passare le redini della gara ad Andrea, che ha accettato la sfida e con altri giovani collaboratori si impegnerà a garantirne un prospero futuro. La oramai grande capitale del Ticino e i magnifici castelli meritano di avere la presenza militare e istituzionale, garantita da questo avvenimento, che si svolge nel cuore stesso della città. Io rimarrò comunque fedele a questo avvenimento, anche dietro le quinte, e auguro a tutti i partecipanti una fantastica 20a edizione.

Lunga vita al Military Cross Internazionale!

 

 

 

ten col SMG Stefano Brunetti